Il giallo su Mino Raiola. Prima la notizia dell’operazione d’urgenza, poi il tweet

Il giallo su Mino Raiola. Prima la notizia dell’operazione d’urgenza, poi il tweet

La notizia aveva fatto preoccupare il mondo del calcio, poi è stato lo stesso Mino Raiola a tranquillizzare tutti attraverso un tweet. Non sarà certo uno dei personaggi più amati e simpatici del mondo del pallone e, per molti tifosi e addetti ai lavori, è tra le cause di un calcio sempre più votato a business e interessi. Ma la notizia arrivata in tarda mattinata aveva lanciato, di certo, l’allarme. “Mino Raiola, procuratore tra gli altri di Zlatan Ibrahimovic, si trova in ospedale a Milano, al San Raffaele e sarà operato d’urgenza”. Questa la notizia diffusa questa mattina dai principali siti e quotidiani di informazione. Una notizia di certo non piacevole, soprattutto in tempi in cui, purtroppo, continuano ad esserci circa 300 morti al giorno nel nostro Paese a causa delle complicanze legate al Covid.

Le condizioni di Mino Raiola. Il tweet e le parole del medico Zangrillo

La notizia del ricovero in Ospedale e dell’operazione d’urgenza era arrivata come un fulmine a ciel sereno. Preoccupazione soprattutto per amici e conoscenti, tanti nel mondo del calcio. Sulle condizioni di Mino Raiola e sul suo stato di salute, però, non erano state fornite ulteriori informazioni. Nel pomeriggio un tweet dal profilo ufficiale del noto procuratore 54enne, però, ha smentito le voci che parlavano di un’operazione d’urgenza e ha tranquillizzato tutti. “Mino Raiola è stato sottoposto a controlli medici ordinari che hanno necessitato di anestesia. Si tratta di controlli programmati, non c’è stato nessun intervento d’urgenza”. Queste le parole apparse sul suo profilo twitter. Il procuratore è stato seguito dal primario del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo, medico anche di Silvio Berlusconi e attuale presidente del Genoa Calcio. Anche Zangrillo ha voluto tranquillizzare tutti sulle condizioni di MIno Raiola: “L’operazione era programmata da tempo”.

Chi è Raiola. La sua ricca scuderia

Mino Raiola, come detto, è un noto agente e procuratore di calciatori. Ha 54 anni ed è di origini italiane, ma è cresciuto in Olanda. In Italia è molto conosciuto per aver portato giocatori del calibro di Zlatan Ibrahimovic, Pavel Nedved e Paul Pogba. La sua scuderia di calciatori, con il passare del tempo, si è allargata sempre di più, continuando ad annotare nomi prestigiosi. Negli anni ’60 la sua famiglia emigrò dalla Campania per aprire una pizzeria in Olanda. Carmine Raiola, il suo vero nome, è stato subito affascinato dal mondo del calcio. Dopo gli inizi lavorando nelle giovanili dell’Haarlem ha iniziato a lavorare con i calciatori olandesi fino a diventare uno dei procuratori sportivi più potenti e carismatici al Mondo. Tra i suoi assistiti ci sono tante stelle del calcio mondiale, tra questi Ibrahimovic, Haaland, Donnarumma, Pogba, Verratti e De Ligt.

CATEGORIE
TAGS