La Cina censura Friends per alcune scene a sfondo LGBTQ+

La Cina censura Friends per alcune scene a sfondo LGBTQ+

La Cina ha censurato alcune scene della famosa serie tv Friends. Ecco il motivo nel dettaglio.

Friends sotto censura in Cina

Friends è una serie tv che ha avuto un enorme successo negli anni Novanta. Ancora oggi sono moltissimi gli spettatori che amano guardare lo show nonostante siano passati anni dalla messa in onda dell’ultima puntata. Ad oggi è un vero e proprio cult che ha condizionato intere generazioni. Il cast composto da Jennifer Aniston, David Schwimmer, Matt LeBlanc, Matthew Perry, Courtney Cox e Lisa Kudrow è sempre grato per l’opportunità di aver fatto parte di un programma di successo come lo è stata la sitcom. L’anno scorso c’è stata una reunion che ha ripercorso tutti i momenti più salienti della famosa serie tv. La reunion ha commosso i fan da tutto il mondo.

Tuttavia, dopo mesi di rimozione dai canali di streaming e numerose proteste, in Cina gli spettatori hanno potuto godere di nuovo dello show, ma hanno ricevuto una sgradita sorpresa. Il motivo è semplice: molte scene considerate dal Governo pro comunità LGBTQ+ sono state censurate. Un esempio è la scena in cui Ross spiega che la sua ex moglie è lesbica. Nel Paese vigono regole molto severe su ciò che viene mandato in onda e non è la prima volta che si censura uno show. Ad esempio, in passato il finale di Fight club e alcune scene di Bohemia rhapsody sono state rimosse. La Cina dal 2015 ha bandito tutti i programmi e i film che contengono scene di omosessualità, perché considerate non in linea con la moralità del Paese.

Ad ogni modo, numerose le proteste da parte del pubblico che ha chiesto a gran voce che venga lasciata la versione originale della serie tv. Le piattaforme di streaming come Tencent, Youku e Bilibili non possono fare molto per ripristinare le scene originali.

CATEGORIE
TAGS