Fraintesa: la travel blogger diventata simbolo della lotta contro il cancro

Fraintesa: la travel blogger diventata simbolo della lotta contro il cancro

Francesca Barbieri, in arte Fraintesa, è una travel blogger che continua a stupire i suoi followers, anche ora che non c’è più. Ecco la sua incredibile e commovente storia.

La storia di Francesca Barbieri

Francesca Barbieri è stata una travel blogger che ha girato il mondo documentando le sue tappe sui social che sono diventati nel corso del tempo il suo strumento di lavoro. Promotrice dell’alimentazione vegana, ha fondato un blog nel 2009 in cui raccontava le sue avventure in giro per il mondo. Ma purtroppo il suo viaggio più importante, quello della vita, si interrompe subisce una brutta battuta d’arresto quando scopre un nodulo al seno.

Da quel momento in poi ha inizio la lotta contro il male del secolo per la content creator originaria di Modena ma stabilitasi a Milano. Tra chemio, radioterapia e operazioni Francesca Barbieri cerca di inviare sempre messaggi positivi sui social in cui non perde mai la sua ironia e la voglia di raccontarsi.

Proprio nel periodo in cui la malattia stava avendo il sopravvento, Fraintesa ha un’idea brillante: fare il giro del mondo per raccontare la sua esperienza con il cancro e celebrare la vita, nonostante la malattia. Ha iniziato a raccogliere fondi per la Fondazione AIRC e ha sensibilizzato migliaia di persone in tutto il mondo. Il suo sogno di visitare il mondo dopo tre continenti si interrompe dopo aver scoperto l’insorgenza di alcune metastasi. Corre in Italia dove dove continua la sua battaglia. Purtroppo il 2 Aprile 2021 Francesca Barbieri ci lascia.

Le iniziative dedicate alla travel blogger

Subito dopo la sua morte i familiari e i suoi amici, capitanati dal compagno Andrea Riscassi, giornalista sportivo, hanno lanciato una raccolta fondi AIRC in suo onore. In pochi giorni la raccolta fondi raggiunge oltre 150mila euro. Ma non solo, è stata organizzata una corsa, la Run4hope, per sensibilizzare i partecipanti sulla ricerca. Tutte le attività fatte in suo onore sono stati organizzati dagli amici di Barbieri con l’hashtag #GrazieFraintesa.

Il 21 Settembre 2021 è uscito in tutte le librerie il libro Vivi ogni giorno come se fosse il primo che la blogger aveva iniziato a scrivere in vita ed è stato completato dal suo compagno Andrea Riscassi, i cui proventi sono stati devoluti in beneficienza. A Milano il compagno si è battuto affinché venisse realizzato un murales in suo onore al Piazzale del cimitero monumentale, che è stato inaugurato il 22 Ottobre.

Il Consiglio Comunale di Milano la insignisce di un Ambrogino d’oro in sua memoria. Tra i progetti futuri, è in fase di preparazione un documentario sulla content creator. La storia di Francesca Barbieri è un meraviglioso esempio di come si possano trasformare le lacrime in azioni concrete di bene. Sia in vita che post mortem continua a essere promotrice di luce e positività. E lo dimostra la catena umana che si è mobilitata tra famiglia, amici e followers per portare avanti nuovi progetti in sua memoria. Il suo viaggio di vita non si è mai interrotto ed è diventato un simbolo per sensibilizzare non solo sulle cure oncologiche, ma anche per cercare di dare conforto alle persone e alle famiglie affette da questa malattia.

CATEGORIE
TAGS