Cammina 12 ore portando suo padre sulle spalle per farlo vaccinare, proprio come Enea e Anchise

Cammina 12 ore portando suo padre sulle spalle per farlo vaccinare, proprio come Enea e Anchise

Un ragazzo ha portato suo padre sulle spalle per ben 12 ore per permettergli di ricevere il vaccino contro il Covid-19. Ecco l’incredibile storia.

Cammina per 12 ore con suo padre sulle spalle per vaccinarlo: ecco chi è il ragazzo

Si chiama Tawy ed è originario dell’Amazzonia, dove vive nella tribù Zo’é, a nord del Brasile. Ha soli 24 anni e ha deciso di camminare per 12 ore portando suo padre Wahu, che ha grossi problemi di deambulazione, sulle spalle, per permettergli di fare il vaccino. In realtà, ci sono volute sei ore per portarlo al centro vaccinale più vicino e sei per ritornare a casa.

Entrambi portano il m’berpót, un pezzo di legno leggero sotto il mento, dall’età di 7 anni, ed è il simbolo della loro tribù. Sono stati immortalati dal medico che si è occupato della vaccinazione, il dottor Erik Jennings Simões, il quale ha pubblicato lo scatto sui social che è diventato ora virale in tutto il mondo e ha permesso di far conoscere la storia anche dall’altra parte del mondo. L’episodio risale a Gennaio 2021, ma il medico ha deciso di rendere pubblica questa storia soltanto ora.

Un gesto d’amore che ricorda la storia di Enea e Anchise, di cui è stata fatta una meravigliosa scultura da Gian Lorenzo Bernini, presente oggi alla Galleria Borghese, a Roma. La scultura che raffigura Enea intento a portare sulle spalle il padre Anchise, si rifà a ciò che è raccontato nell’Eneide, l’opera scritta da Virgilio. Si narra che Troia fosse in fiamme, per questo i due decidono di scappare. Il padre porta con sé le ceneri dei suoi antenati e i due arrivano in Italia insieme a Ascanio, figlio di Enea.

La storia ha connotati simili alla vicenda che ci arriva dall’Amazzonia. Tawy è l’Enea dei giorni nostri che porta suo padre Wahu/Anchise sulle spalle per salvarlo dalle tenebre. Un eroe moderno di cui fino a pochi giorni fa neanche si conosceva l’esistenza.

CATEGORIE
TAGS